Polizza infortuni per disabili. Ora si può!!

Fino ad oggi nessuna Compagnia Assicuratrice permetteva di assicurare le persone con disabilità.

Di norma infatti le persone NON ASSICURABILI, indipendentemente dalla concreta valutazione dello stato di salute, risultano essere le persone affette da alcolismo, tossicodipendenza, A.I.D.S. o dalle seguenti infermità mentali: sindromi organico cerebrali, schizofrenia, forme maniaco-depressive o stati paranoici e, la sopravvenienza in corso di contratto di tali infermità, costituisce causa di cessazione della garanzia.

Da oggi questo particolare contratto permette di assicurare, FINALMENTE,  anche le persone affette da infermità mentali, cerebrolesi e mielolesi ( ad es. Paraplegia ).

La polizza prevede le seguenti garanzie:

  • Morte da infortunio
  • Invalidità permanente da infortunio
  • Diaria da ricovero e/o gessatura
  • Rimborso spese mediche da infortunio

Garanzie prestate, oltre a quelle già previste di norma:

  • Infortuni sofferti in stato di malore o incoscienza, non dipendenti da patologia pregressa
  • Infortuni sofferti per imprudenza e/o negligenza, non dipendenti da patologia pregressa
  • Annegamento, non dipendente da azione propria e dipendente da causa della patologia pregressa
  • Alle conseguenze di lesioni, morsi di animali, punture di insetti

Le garanzie operano in tutta la Comunità Europea, mentre il processo di valutazione dell’invalidità permanente e la liquidazione dei danni avvengano in Italia.

Esempi di premi assicurativi sono ( fatta salva la possibilità per ogni assicurato di modulare secondo i propri desideri/esigenze i capitali assicurati):

  • Caso morte 25.000€ + Invalidità permanente 25.000‘ = 75€ annui
  • Caso morte 25.000€ + Invalidità permanente 50.000‘ = 125€ annui
  • Caso morte 50.000€ + Invalidità permanente 100.000‘ = 250€ annui

Un assicuratore che faccia bene il proprio mestiere ha il dovere di ascoltare il cliente, capire le necessità e tutelarle nel modo migliore possibile. Ci auguriamo che prima ancora di chiunque altro siate voi ad esigere dal vostro assicuratore il giusto rispetto e la giusta tutela.

Per ulteriori approfondimenti come sempre consigliamo di valutare insieme ad un consulente che il prodotto sia confacente e correttamente costruito sulle vostre specifiche necessità e di leggere con attenzione il fascicolo informativo e le condizioni di polizza.

Un doveroso ringraziamento va al nostro collega Paolo Iorio, che dopo 20 anni di personale disabilità e 30 di esperienza assicurativa, ha ottenuto il grandissimo successo di studiare e promuovere non solo il prodotto assicurativo ma di porre ulteriormente l’accento su un tema così importante quanto delicato.

image credits: Mauricio Jordan